#70 – Update: Il mio portafoglio investimenti.

Vi sottopongo un update del mio portafoglio investimenti (valori alla data di oggi 19/03/2018).

Potete trovare qui la situazione a fine novembre 2017 (l’ultima volta che ho aggiornato prima di oggi).

La mia Asset Allocation è variata leggermente, perché a seguito della breve depressione avvenuta recentemente (ne avevamo parlato) ho acquistato qualcosina, e si è quindi ridotta la parte cash:

Asset Allocation 19 03 2018

Questo è il mio split tra ETF e Azioni, con la relativa performance (dividendi esclusi) dal 1 gennaio 2016 ad oggi.

A seguito degli acquisti recenti, la percentuale di azioni singole è aumentata (gli ETF hanno solo acquisti automatizzati tramite ETF Replay).

Split ETF Stocks 19 03 2018

 

Questo il dettaglio dei miei ETF. Gli emergenti stanno pian piano incrementando il loro peso sul totale, dato che gli investimenti automatici mensili sono splittati 50/50, e così sarà fintanto che gli emergenti non rappresenteranno circa il 15% del mio totale asset.

Split ETF 19 03 2018

Questa invece la performance delle mie azioni individuali.

La watchlist di Bloomberg che uso per tracciare l’andamento non tiene conto delle fluttuazioni del tasso di cambio, e quindi falsa i dati.

Glaxo, che risulta in perdita dell’11%, è in realtà in leggero guadagno, mentre IBM, che ho comprato a $122 ma col dollaro ai massimi, guadagna meno di quanto sembri.

L’idea di questi post non è di avere una visione precisa al laser, ma una buona approssimazione.

Split Stocks 19 03 2018

Per finire, qui il dettaglio.

Ricordo che i pesi son calcolati sul costo, non sul valore attuale. Per il valore attuale potete farvi i calcoli da soli se vi interessasse.

Detail 19 03 2018

 

Cosa è cambiato rispetto al mese scorso.

Per quanto riguarda la parte automatizzata, sempre nulla.

Una parte dei miei risparmi viene sempre investita a cadenze regolari nei due ETF che vedete, ad oggi con split 50/50 tra i due ETF..

Per quanto riguarda le azioni individuali, è stato invece un periodo attivo.

Ho triplicato la quantità di Suez Environnement, che sono ad oggi vicine ai minimi da 5 anni a questa parte.

Suez è un’azione che mi piace parecchio perché sono tra i leader mondiali del water e waste management, servizi che a mio avviso sono la vera “new economy” di un mondo sempre più sovrappopolato.

 

Ho acquistato anche una discreta quantità di General Electric, per ragioni molto banali: sembra che attualmente arrivino solo brutte notizie, e tutti sono molto pessimisti sul futuro di questa azienda.

Intanto, GE ha sempre dei business fantastici, in particolare nella costruzione di motori per aerei, pale eoliche e macchinari per ospedali, business in cui sono leader mondiali e che non vedo come non possano crescere in futuro.

Ultima, con una botta di culo mostruosa, su segnalazione di un amico (grazie Carlo) ho acquistato qualche Salini Impregilo ai minimi da 5 anni, ed il giorno successivo hanno guadagnato il 10%.

Impregilo è una società di costruzioni di altissimo livello, con progetti ovunque. Costruiscono strade, fermate della metro, ecc.

Come al solito non ho venduto niente.

_________________________________________

Ricordo le importanti note sul mio approccio personale e sulla metodologia:

1- La prima cosa che bisogna fare è mettere da parte un cuscinetto di liquidi per le emergenze, pari a minimo tre mesi di spese correnti.
Visto che è per le emergenze, questo cuscinetto non va investito in nulla che non sia cash, o al limite un conto deposito svincolabile e liquidabile in 24 ore massimo.

2- Il denaro contante serve a poco ed è improduttivo, in condizioni normali cerco sempre di far si che la percentuale di denaro (escludendo il cuscinetto di emergenza) non superi mai il 10% del mio totale.

3- Cerco in linea di massima di investire poco alla volta e con regolarità, cercando di approfittare del Dollar Cost Averaging. Questo sicuramente non mi porterà mai a comprare ai tutto ai minimi e vendere tutto ai massimi, ma mi garantirà di non fare errori irrimediabili.

4- Cerco, se possibile, di non vendere mai, e nel dubbio cerco di fare meno trading possibile. In dieci anni che investo avrò premuto il tasto “sell” non più di una dozzina di volte, e quasi sempre l’ho fatto per poi comprare altro coi soldi derivanti dalla vendita.
Da quando sono rientrato in italia (dicembre 2015) ho venduto solo una volta.

5- I miei investimenti sono divisi più o meno 50-50 in una parte automatizzata ed una parte in cui decido io il timing e l’allocazione.
La parte automatizzata va sempre in ETF indice tramite ETF Replay, mentre la parte decisa da me va spesso, ma non sempre, in azioni individuali.
Vista la mia riluttanza a tenere molto cash, anche la parte non automatizzata viene investita in modo costante e graduale, nella sostanza in modo non troppo dissimile da un Dollar Cost Averaging.

6- Nelle tabelle sotto i costi di acquisto partono quasi tutti da Gennaio 2016, perché avendo cambiato continente ho a) cambiato drasticamente Asset Allocation e b) dovuto vendere in un paese e successivamente ricomprare in italia per evitare complicazioni a livello di tassazione. Questo mi permetterà, quando avrò uno storico abbastanza lungo, di capire come performo rispetto agli indici.

7- Per riflettere davvero la mia performance, qualora vendessi un titolo per comprarne un altro, terrò conto del guadagno netto (o della perdita) nel costo del titolo nuovo.
In due anni questo è avvenuto una volta (vendute delle Siemens per comprare delle Veolia).
Esempio di fantasia:

  • Compro 100€ di Siemens, le vendo a 150€ .
  • Realizzo Siemens = 150€ – [50 (guadagno) x 0,26 (tasse)] = 137€
  • Compro 137€ di Veolia, e le contabilizzo a costo di 100€ (che era il mio investimento originario).

 

Da oggi troverete sempre disponibile in questa pagina l’ultima versione di questo post, mentre dovrete andare a cercare nello storico del blog per i portafogli passati. Li marchierò col Tag “porfolio”.

Vi ricordo che nulla su questo sito deve essere interpretato come incitazione o suggerimento all’acquisto o alla vendita di prodotti finanziari di alcun tipo.

Per dettagli consultate la pagina dei termini e condizioni d’uso del blog.

 

Advertisements

22 thoughts on “#70 – Update: Il mio portafoglio investimenti.

  1. Ciao Andrea, anch’io ho fatto qualche piccolo acquisto, come sempre con ottica di lungo periodo. Fa piacere vedere che tu hai visto nello storno del mese scorso un’occasione, anche se è probabile che nel corso dell’anno di occasioni se ne presentino altre.
    Qualche giorno fa stavo appunto guardando i mercati, gli etf e qualche titolo. Devo dire che mentre l’Europa nel suo complesso mi sembra prezzata decentemente, il Nasdaq mi fa veramente paura. Va bene che storicamente viaggia con multipli diversi, ma francamente mi sembra che Amazon, Netflix & co. siano veramente sopravvalutati. Che ne pensi?

    Liked by 1 person

  2. grazie per il post. Posso chiedere se usi la stessa piattaforma degli etf anche per le azioni? Mi sembrerebbe abbastanza cara come commissioni sui mercati esteri. Io ad ora il meglio che ho trovato e’ 0,15 con minimo 10 Euro (non so se posso citare dove, restano comunque non il massimo volendo acquistare poco alla volta). Sarei anche curioso di sapere su che mercato acquisti le Royal Dutch Shell, le vedo su xetra e londra, sulla seconda piazza indicate come a e b, ma non conosco le eventuali differenze.
    Se le domande sono non lecite o riguardano discorsi o aspetti che al momento non ti va di sviluppare ovviamente invito tralasciarle senza alcuna remora

    Liked by 1 person

  3. Ciao Andrea,
    in uno dei tuoi post ho letto che la scelta delle Shell A non è casuale ma legata ad un piano di reinvestimento dei dividendi. Potresti illustrare esattamente come funziona? Ti ringrazio ancora per i tuoi validissimi consigli.

    Luigi

    Liked by 1 person

  4. Ciao Andrea, che ne pensi di questo Etf Replay? Potrei probabilmente semplificarlo e ridurre il costo delle commissioni? Grazie.

    1. MSCI Emerging Markets TRN-ucits -AM
    2. S&P 500 TRN-ucits -IS
    3. FTSE Emerging (DR)-ucits -VG
    4. BarCap Liquidity Screened Euro High Yield Bond TR-ucits -SP
    5. FTSE All-World High Dividend Yield (DR)-ucits -VG
    6. iTraxx Crossover 5Y TR-ucits -DB
    7. Stoxx Europe 600 TRN (DR)-ucits -LX
    8. UBS-ETF Bl. Barc. USD EM Sov. UCITS ETF A EUR H

    Liked by 1 person

  5. Inserisco anche il codice Isin:
    1. FR0010959676 MSCI Emerging Markets TRN-ucits -AM
    2. IE0031442068 S&P 500 TRN-ucits -IS
    3. IE00B3VVMM84 FTSE Emerging (DR)-ucits -VG
    4. IE00B6YX5M31 BarCap Liquidity Screened Euro High Yield Bond TR-ucits -SP
    5. IE00B8GKDB10 FTSE All-World High Dividend Yield (DR)-ucits -VG
    6. LU0290359032 iTraxx Crossover 5Y TR-ucits -DB
    7. LU0908500753 Stoxx Europe 600 TRN (DR)-ucits -LX
    8. LU1324516308 UBS-ETF Bl. Barc. USD EM Sov. UCITS ETF A EUR H

    Liked by 1 person

  6. Ciao andrea, ad un certo punto scrivi: “Ricordo che i pesi son calcolati sul costo, non sul valore attuale. Per il valore attuale potete farvi i calcoli da soli se vi interessasse”, siccome io invece calcolo il peso sul valore (molto comodo google sheets che prende in automatico i numeri aggiornati) volevo chiederti perché fai così. Grazie!

    Like

      1. Perché ha avuto rendimenti molto superiori.

        http://www.quantalys.it/Fonds/93830
        (qui il confronto è con MSCI Europe ma con MSCI EMU è comunque perdente, e di molto)

        Ovviamente, “performance passata non significa performance futura”. Però per chi come me deve ancora scegliere, MSCI Europe o MSCI EMU sembrano scelte migliori di FTSE Dev Europe.

        Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.