#62 – Non lamentatevi se…

Oggi è l’ultimo giorno del 2017, un anno che per me ha avuto (come tutti) luci ed ombre, ma per fortuna mia più luci che ombre.

Cercherò a breve di fare un post che tiri le somme del 2017, ma oggi volevo tornare sui concetti base della gestione dei propri soldi.

Sono fermamente convinto che ciascuno debba fare quello che gli pare, e che l’importante sia avere un atteggiamento coerente: se volete sputtanarvi tutto in cocaina e mignotte, bene per voi, basta che poi non vi stupiate di non avere i soldi per cambiare la lavastoviglie quando si rompe.

Come ogni fine anno, sento regolarmente la gente lagnarsi di non avere abbastanza soldi, che si stava meglio quando si stava peggio, che si fa fatica ad arrivare a fine mese perché ci sono gli immigrati che ci rubano il lavoro, l’euro maledetto, le cavallette.

In Italia ci sono purtroppo molte famiglie che hanno reali difficoltà finanziarie, ma la stragrande maggioranza delle persone dovrebbe piantarla di frignare, smettere di spendere soldi in cazzate, e la vita tornerebbe a sorridergli.

Non avete diritto di lamentarvi della vostra situazione economica se vi ritrovate in almeno due delle seguenti situazioni (dico due perché tutti abbiamo diritto ad un vizio, ma non due):

1- Avete comprato la macchina nuova.

2- Andate al lavoro in macchina quando potreste andarci coi mezzi pubblici.

3- State pagando per una casa che ha più di una stanza per inquilino (escludendo bagni e cucina, ma includendo il salone).

4- Avete dispositivi Apple che hanno meno di tre anni.

5- Mangiate/fate l’aperitivo fuori più di due volte al mese.

6- Avete speso più di 200€ per la vostra televisione.

7- Avete un abbonamento a Sky o equivalente.

8- Spendete più di 600€ l’anno in vestiti a persona.

9- Non tenete un budget annuale delle vostre spese.

10- Spendete più di 150€ a testa al mese per la spesa al supermercato.

Non avete nessun diritto di lamentarvi nemmeno se (in Italia) nella vostra famiglia entrano più di 1500€ al mese per adulto lavorante, più 500€ al mese per ogni bambino o vecchio, e non avete familiari con condizioni di salute che vi obbligano ad un esborso mensile cospicuo.

Quindi, per fare un esempio, se siete una coppia con un bambino sano, ed in famiglia entrano più di:

(1.500€ x 2 adulti) + (500€ x 1 bambino) = 3.500€

Non rompete le palle.

Ribadisco: avete tutto il diritto di spendere i vostri soldi come vi pare. Semplicemente, se vi concedete dei lussi, non potete ammorbare il prossimo dicendo che faticate ad arrivare a fine mese, perché è solo colpa vostra.

Buon risparmio e buon 2018!

Advertisements

8 thoughts on “#62 – Non lamentatevi se…

  1. Ciao! Io non mi lamento con 2600 € in due più due figli piccoli (lavoro solo io), non capisco peró da dove arrivino i 500€ per bambino, se son assegni familiari son circa 200€ a testa per me (e li ho già contati).
    Ciao e Buon Anno!!!

    Liked by 1 person

  2. E’ lo sport nazionale il lamento, ma è vero che le nuove generazioni stanno sfruttando la gestione forse fin troppo oculata dei genitori/nonni, che dopo l’esperienza del dopoguerra avevano messo da parte molto (siamo uno dei paesi con piu risparmi del mondo, cosa che infatti i governi non vedono l’ora di attaccare).
    C’e’ poi un problema legato ai consumi, oggi, sempre piu di prima, siamo bombardati dai messaggi consumistici, se non “hai” non “sei”. Molte persone non sono attrezzate culturalmente per combattere queste pressioni e alla fine si indebitano per comprare un televisore o un viaggio ai caraibi… 😦

    Ciao e buon 2018!
    Stal

    Liked by 1 person

      1. Si sono d’accordo ed in piu le nuove generazioni hanno la sfiga del cambio di tipologie contrattuali e tutto il resto… Per questo motivo sono un grande supporter della vita “frugale” se è possibile farla, perchè farsi fuori tanti soldi è un giochino di pochi mesi al giorno d’oggi. E poi tutto il lavoro delle generazioni passate sarà andato in fumo, in Iphone, in macchine, in cose poco utili…
        Non è semplice, ma le opportunità ci sono, solo che la maggior parte di queste non sono in Italia…

        Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.